Dati per i SPL – Edizione 2018

CANTIERE DATI & IoT PER I SERVIZI LOCALI

Edizione 2018

Il Cantiere si propone di individuare e definire problemi e potenzialità comuni ai diversi territori, attraverso il confronto tra decision maker e stakeholder delle principali amministrazioni locali e multiutility. Obiettivo ultimo del Cantiere è la promozione dei nuovi modelli per la data governance a supporto dei servizi pubblici in ambito urbano, attraverso attività di networking, analisi, comunicazione e advocacy.

Networking

Il Cantiere si rivolge: ai dirigenti degli enti locali (Comuni, Province, Città Metropolitane) afferenti alle aree TPL, servizi idrici e gestione dei rifiuti; ai direttori e ai responsabili delle aree tecniche dei soggetti di governo degli ATO e/o dei bacini ottimali; ai dirigenti delle multiutility e dei gestori dei servizi pubblici locali; ai rappresentanti delle aziende fornitrici di soluzioni tecnologiche per la Smart City.

Il Cantiere si è riunito in occasione di 3 incontri di lavoro a porte chiuse nel corso dell’anno, che si sono svolti tra Roma e Milano. Gli incontri rappresentano momenti di lavoro collaborativo, aperti al confronto “tra pari” tra rappresentanti della domanda e dell’offerta.

Analisi

L’analisi del Cantiere si è focalizzata su alcuni aspetti di particolare rilevanza strategica. Nel corso dell’edizione 2018, il Cantiere si è proposto in particolare di:

  • identificare competenze tecniche e gestionali necessarie agli amministratori locali per trasformare i dati in conoscenza, dando piena attuazione al principio della data driven decision;
  • individuare le migliori soluzioni organizzative e tecnologiche per integrare e correlare tra loro dati eterogenei provenienti da diverse fonti, rendendoli fruibili ai decision maker locali al fine di analizzare i fenomeni, conoscere le abitudini di fruizione dei servizi e degli spazi pubblici, migliorare la qualità percepita dei servizi;
  • approfondire il ruolo che Big Data e IoT possono giocare nel miglioramento dei servizi pubblici locali, identificando le possibili soluzioni per abilitare il circolo virtuoso tra analisi dei dati, sensoristica e correlazione di banche dati esterne;
  • individuare i punti di contatto tra le iniziative messe in campo dalle amministrazioni e dalle aziende aderenti al Cantiere, al fine di identificare potenziali condizioni di trasferibilità e replicabilità;
  • monitorare e promuovere la diffusione delle nuove tecnologie per la connettività necessarie a supportare i servizi di nuova generazione dell’IoT in ambito urbano.

Comunicazione

Il Cantiere valorizza e diffonde le buone pratiche di innovazione messe in campo dalle amministrazioni e dalle aziende aderenti al Cantiere, attraverso interviste video e articoli di approfondimento che raccontino le migliori esperienze e progettualità realizzate da enti locali e utility per migliorare l’efficienza dei servizi pubblici nel proprio territorio.

Advocacy

Al termine dell’anno, il Cantiere realizza un report con l’analisi su ciascun tema affrontato e indicazioni di metodo, segnalazioni di esperienze positive e da alcune possibili raccomandazioni su come ottimizzare la gestione delle città attraverso l’utilizzo e la condivisione dei dati, che il tavolo offrirà al decisore politico, ai responsabili di questa complessa politica e a tutte le amministrazioni locali italiane.